I Mutui Fondiari

Mutuo Fondiario

Il mutuo fondiario è una particolare tipologia di prestito che implica l'iscrizione di un'ipoteca di primo grado su un immobile.

Si tratta di un finanziamento a medio/lungo termine, in altri termini la durata minima è pari a diciotto mesi, ed i mutui fondiari prevedono che la somma alla quale può avere accesso il mutuatario non superi l'80% del valore dell'immobile sul quale è stata iscritta l'ipoteca.

Tale forma di prestito si può richiedere per l'acquisto di un'abitazione, ma anche per la sua ristrutturazione oppure per esigenze particolari del proprietario dell'immobile che potrebbe preferire accedere ad un mutuo fondiario piuttosto che ad altre tipologie di prestito.

In virtù del fatto che viene concesso in garanzia un bene d'elevato valore quale una casa, le condizioni proposte dal Banche ed Istituti di Credito risultano, infatti, solitamente vantaggiose, i tassi d'interesse molto competitivi e gli oneri notarili più contenuti rispetto a quelli dei mutui ipotecari.

I vantaggi sono quindi significativi, ma prima di effettuare una scelta è necessario informarsi in maniera approfondita, valutando anche il fatto che il capitale concesso in prestito è strettamente vincolato alla casa posta in garanzia.

Ciò comporta, ad esempio, che se il valore dell'immobile sul quale è stata iscritta l'ipoteca scende la Banca potrebbe chiedere nuove forme di garanzia a compensazione e lo stesso potrebbe accedere qualora l'ammontare del finanziamento crescesse, poniamo per un'oscillazione del tasso variabile.